Valle d'Itria Chat
Let's Play! Vinci un aperitivo Scopri qui

Le ricette e i sapori tipici della Pasqua

In Valle d’Itria la Pasqua non è solo riti e processioni, le tradizioni autentiche le ritroviamo anche in cucina, nei dolci tipici del periodo pasquale. In assoluto il dolce più diffuso nei borghi della Valle d’Itria è il tarallo pasquale, un versione ricoperta di zucchero glassato e over size del classico tarallo pugliese. Li puoi trovare in tutti i forni e pasticcerie della zona e non ne rimarrai deluso!

A Cisternino da sempre si prepara il corrucolo, dolce simbolo di prosperità e fertilità.

Fino a qualche anno fa, questi dolci simbolici venivano preparati con la pasta del pane modellata a forma di colomba, di cestino, di galletto o di bambola, decorati con l’uovo sodo e spennellati con uovo per renderli lucidi e belli. Oggi, invece, la versione si è ammodernata con la più saporita pasta frolla ricoperta da zuccherini colorati. Se vuoi assaggiare questo dolce ti consigliamo di acquistarlo al Vecchio Forno dei Fratelli D’Aversa, lo trovi vicino a Porta Piccola, all’ingresso del centro storico di Cisternino.

Altro dolce tipico delle feste pasquali sono le “Dita degli Apostoli”, un dolce diffuso in tutta la Puglia.

Sono delle crespelle di albume, riempite di ricotta e cioccolato, arrotolate in modo da sembrare appunto delle dita! La loro origine è oscura, ma sembra probabile che per la loro eleganza e per l’uso dello zucchero non siano un piatto di origine popolare ma, visto anche il loro nome, di provenienza conventuale. Purtroppo è difficile trovare questo dolce in vendita, ma se riesci a trovarlo in qualche ristorante non lasciartelo scappare.

Infine non potevamo tralasciare la focaccia di Cipolle e Olive, preparata rigorosamente con gli sponsali,  cipollotti bianchi di forma allungata.

Le ricette sono tante, ogni famiglia ha la sua piccola variante: c’è chi prepara l’impasto con il lievito e chi senza, chi mette l’olio e chi no, chi usa l’acqua e chi il vino bianco, ma su una cosa sono tutti d’accordo, la forma. La vera focaccia è chiusa, a forma arrotondata e con bordo ripiegato. L’odore è unico, inebriante, inconfondibile e rimanda inevitabilmente ai profumi delle cucine delle nostre nonne pugliesi. Come per i taralli pasquali anche la focaccia alle cipolle la puoi trovare in tutti i forni, noi ti consigliamo di gustarla in mezzo alla natura, magari dopo un’escursione nel Bosco delle Pianelle oppure a Savelletri, dove in prossimità degli scavi di Egnazia troverete un grande prato di fronte al mare azzurro.

Valle d'Itria

Valleditria.it è un progetto Farweb
Scrivi a hello@valleditria.it

Diventa nostro Fan Seguici su Instagram #hellovalleditria

Con il patrocinio di:

Comune di Ceglie Messapica
Comune di Cisternino
Comune di Locorotondo

Scopri chi siamo

Vuoi inserire la tua attività, un evento o struttura ricettiva?

E' un servizio gratuito e lo sarà per sempre.


© 2018 – 2019 Valleditria.it - Un progetto Farweb srls - P.Iva: 07440490725